“Settembre: la campanella torna a suonare”

SETTEMBRE: LA CAMPANELLA TORNA A SUONARE

Progetto ……………………….. @scuol@scolt@ndo

Situazione formativa …… costruzione di ebook e d audiobook

Anno Scolastico ……………. 2009/2010

settembre la campanella torna a suonare.pdf

clicca qui per scaricare il file audio ed  ascoltare il racconto

Precisazioni

Questo testo è stato scritto ispirandosi a un fatto realmente accaduto il primo giorno di scuola; la fantasia degli acini ha poi fatto il resto. Vi imbatterete in “passaggi narrativi” un po’ bizzarri , ma … state tranquilli! Gli acini scolari si distinguono anche per questo: loro, infatti, ogni tanto si divertono a confondere i loro lettori! Buon divertimento!

E‘ il primo giorno di scuola.

Emozionati, tutti i bambini chiaccherano animatamente nell’atrio, con i loro zainetti colorati per terra o sulle spalle. Fra questi ce ne sono di tristi! Infatti preferirebbero stare ancora a casa o su qualche spiaggia in vacanza.

Driiin…

L’allegra campanella ristabilisce l’ordine (ehm … si fa per dire!).La mandria di bufali si divide in piccoli gruppi che entrano nelle loro nuove classi.

Filippo, come tutti i suoi compagni, comincia ad estrarre un quaderno…due quaderni…tre quaderni…un astuccio…uno scorpione e…

cheEEEEE??? Uno scorpioooneeEE !!??

Il biondino butta un occhio nello zaino e rimane con il fiato sospeso; la sua faccia è come quella di chi intravede una cacca sulla strada e la evita schifato all’ultimo momento!

Lo scorpione scruta l’intruso e con fare minaccioso alza la coda, inarcando il pungiglione.

Accidenti, pare proprio arrabbiato!

“Chi sei tu? Cos’hai tu da guardarmi con quella brutta faccia da ciclope?”

Sembra dire l’animale.

Filippo si riprende l’occhio che aveva buttato nello zaino poco prima; offeso, guarda lo scorpione;inarca le sopracciglia e dalla bocca socchiusa fa uscire un grugnito da far invidia a un trattore scarburato.

Perbacco,ora è lui ad essere irato!

“Che cavolo ci fai tu nel mio zaino? – esclama il ragazzino – di solito, te ne stai rintanato in quello della maestra!”

Si parla dell’insegnante e spuntano le … gonne: ecco infatti la maestra che si avvicina indignata allo zaino ed esclama allo scorpione:- Brutto somaro! Quante volte te lo devo dire che devi stare nella mia borsa a fare la guardia ai miei libri! Come ti sei permesso di abbandonare il tuo posto di lavoro?!!

Lo scorpione, rassegnato e triste, esce dallo zaino di Filippo per rincasare piano, piano a fare la guardia a libri, registro,chiavette usb, telefonino, occhiali , trucchi e e…dentiera di ricambio!

Eh sì, cari lettori! Proprio una dentiera di ricambio!

Perché succede spesso che la vecchia Maridel Crimilin essendo mezza sorda, invece di parlare urla come una fastidiosa sedia trascinata ; a causa degli irritanti starnazzi che emette, la sua dentiera taglia spesso la corda e fila via a gambe levate!

Ridendo e scherzando, la campanella suona a mezza mattina, annunciando che è ora di ricreazione: i bambini corrono felici in cortile e si tuffano nei soliti giochi e sulle gustose merendine!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: